Associazione Cammino di Sant’Agostino

“Associazione Cammino di Sant’Agostino”

 

L’ Associazione Cammino di Sant’Agostino, associazione senza scopo di lucro, nasce e si sviluppa grazie alla cooperazione di un gruppo di persone con in comune la condivisione  della passione per la valorizzazione della cultura del territorio.

Dal 2009 lavora con questa finalità, organizzando di una serie di cammini “lenti”, fra i quali il più importante è ” Il Cammino di Sant’Agostino “.

Cammino di Sant’Agostino – Immagine del percorso

Cammino di Sant’Agostino

Il “Cammino di Sant’Agostino” prevede il raggiungimento di 50 Santuari Mariani, dislocati in sette provincie per un totale di km 620 e un tempo di percorrenza stimato in 26 giorni.

Le tappe toccano i luoghi definiti “emblematici” della vita del santo: Cassago Brianza, luogo della conversione; Milano, ove fu battezzato nel 387 d.C.; Pavia, ultima tappa della sua vita.

Una delle caratteristiche peculiari del Cammino di Sant’Agostino è la forma del suo percorso a rosa stilizzata.
La rosa ha il suo fiore nella zona della Brianza; le foglie in direzione est ed ovest, a coprire le Provincie di Monza-Brianza, Milano, Varese e Bergamo. Il gambo unisce Monza, Milano, Pavia e Genova; le radici si estendono fino a toccare il suolo africano.

“La rosa” – Piantina del percorso sul territorio Italiano

Il Cammino infatti ha un tragitto che copre una notevole estensione e non si limita al solo territorio italiano.

E’ infatti possibile proseguire fino a Tunisi, Ippona toccando Sageste, dove sono appunto raffigurate le “radici” della rosa stilizzata.

Nella sua parte italiana il Cammino copre aree a densa urbanizzazione. A primo acchito questo potrebbe essere considerato un limite, un vincolo al vivere appieno un’esperienza che vorrebbe essere spirituale e di liberazione.

In realtà questo tipo di esperienza, il confronto con la quotidianità, vissuto con lo spirito del pellegrino, del viandante, può essere molto utile per capire i limiti della vita moderna.

Uno spunto di riflessione su quelle che sono le condotte da migliorare, al fine di poter vivere meglio.

Il Sentiero di Leonardo

Oltre al “Cammino di Sant’Agostino” l’ Associazione promuove e organizza un tour chiamato “Il Sentiero di Leonardo”, cammino che unisce Milano alla Svizzera, fino al Passo San Bernardino.

Sentiero di Leonardo – Mappa

I kilometri coperti dal percorso sono in questo caso 240 in 12 giornate.

I luoghi oggetto di interesse sono quelli connessi in modi diversi al Maestro Leonardo da Vinci.

Sfruttando i sentieri storici costruiti nei secoli per ragioni logistiche e soprattutto economiche, il sentiero di Leonardo consente di conoscere una parte di fondamentale importanza per lo sviluppo della società del tempo.

Un’indagine storico ed economica dentro una di carattere più “biografico”.

Il camminare, il peregrinare è considerato un po’ la metafora del destino dell’essere umano, sempre alla ricerca di risposte su di sé e sul senso della vita. “Dove andrà la mia vita?” quesito agostiniano, è perfettamente rappresentato dall’incedere camminando con tutte le sue gioie e i suoi dolori.

Sentiero di Leonardo – Veduta del percorso

Sfruttando occasioni come i cammini organizzati dall’ Associazione Cammino di Sant’Agostino si ha la possibilità, non solo di scoprire luoghi meravigliosi, che hanno fatto da sfondo a personalità illustri come il Santo e il Maestro Da Vinci, ma anche indagare se stessi.

 

Per maggiori informazioni

http://www.camminodiagostino.it/it

 

Associazione Culturale Il Cammino di Sant’Agostino

Via Volta, 16
23876 Monticello Brianza (LC) – Italy

Tel  +39 348 4527583

info@camminodiagostino.it

 

 

BANFF MOUNTAIN FILM FESTIVAL 2019

“BANFF MOUNTAIN FILM FESTIVAL 2019”

Nel 2019 il BANFF MOUNTAIN FILM FESTIVAL giunge alla sua 44esima edizione, e anche quest’anno è la natura incontaminata, declinata nelle sue molteplici versioni, ad essere lo sfondo privilegiato dei protagonisti dei film proiettati nel corso del festival.

https://www.banff.it/gallery/le-immagini-simbolo-del-bmff-2/

Dal 1946, anno in cui ebbe inizio ad Alberta in Canada, il BANFF MOUNTAIN FILM FESTIVAL raduna i più grandi esperti di alpinismo e outdoor a livello mondiale che, per nove giorni danno la possibilità ai partecipanti di comprendere la loro passione per la natura attraverso film, lungometraggi, cortometraggi, libri.

Dal 2013 il BANFF MOUNTAIN FILM FESTIVAL coinvolge ed interessa anche l’Italia.

La prima edizione, durata 6 giorni, è partita da Milano e si è conclusa a Lecco.

Il suo successo è stato tale da vedere duplicate le giornate nel 2014 ed è arrivato quest’anno a coprire 29 città in 2 mesi (11 Febbraio 2019-Milano; 10 Aprile 2019-Cuneo).

Nel corso del BANFF MOUNTAIN FILM FESTIVAL vengono proiettati circa 400 film. Al termine una giuria costituita da “addetti ai lavori” li giudica ed assegna diversi premi a seconda della categoria: Best Film on Mountain Culture, Best film on Exploration and Adventure; People’s Choice Award…

https://www.banff.it/gallery/le-immagini-simbolo-del-bmff-2/

 

I protagonisti dei film sono atleti professionisti, che si cimentano in vere e proprie imprese, mettendo alla prova la loro preparazione e i loro limiti.

È ben chiaro che non è possibile per tutti replicare questo genere esperienze…

Alla base di queste prove c’è tanta passione per la natura, lo sport e la vita outdoor, ma anche la necessità di testare materiali ed attrezzature nuove.

In questo modo gli atleti possono dare feedback importanti alle aziende produttrici di cui spesso sono sponsor. Ma anche far conoscere e dare informazioni utili agli appassionati di sport.

BANFF MOUNTAIN FILM FESTIVAL ITALIA 2019

BANFF MOUNTAIN FILM FESTIVAL 2016

In Italia il BANFF MOUNTAIN FILM FESTIVAL inizia il suo tour itinerante a Milano l’11 Febbraio, e termina a Cuneo il 10 Aprile 2019.
In ogni città del tour viene proposta una selezione dei migliori film presentati al festival canadese. Uno spettacolo della durata di circa due ore, nel corso del quale si ha la possibilità di poter rivivere l’esperienza dell’atleta.
Fra i film selezionati quest’anno, che sono tutti in lingua l’originale e con sottotitoli in italiano, possiamo trovare “Dreamride III”; ” Reel Rock 12″; “Far Out: Kay Jones”, la storia di un undicenne appassionato di montagna che, seguendo le orme della famiglia, sfida i propri limiti con salti ed acrobazie spettacolari.

I biglietti sono acquistabili su Vivaticket all’indirizzo https://www.vivaticket.it/ita/search

o attraverso il sito ufficiale del BANFF MOUNTAIN FILM FESTIVAL

https://www.banff.it/event-category/tour-2019/

Montagne; fiumi; mare; deserti; natura selvaggia. Tutto questo e molto di più è BANFF MOUNTAIN FILM FESTIVAL.

Un’occasione per esperti e addetti ai lavori, ma anche per tutti coloro che amano la vita all’aria aperta e lo sport.

Per ulteriori relativi al BANFF MOUNTAIN FILM FESTIVAL ITALIA consultare il sito:

https://www.banff.it

O  contattare:

organizzazione@banff.it

 

https://shop.langhe.net/https://shop.langhe.net/?shp=263

 

 

Milano Montagna Festival: 20-23 Ottobre 2017, Milano

Milano Montagna Festival: 20-23 Ottobre 2017, Milano

Milano Montagna Festival: tre giorni completamente dedicati alla montagna e a tutti coloro che la amano.

Donne, ribelli, montagna e limiti, questi gli argomenti intorno al quale ruoterà il festival.
Perché quando si parla di montagna si parla anche di resistenza e resilienza. Perché la montagna spinge coloro che la amano e la vedono come scenario delle proprie discipline, a sfidare e superare i limiti fisici.

Ma anche di ribellione, perché la montagna è anche questo. Ribellione alle convenzioni, alle pressioni economiche e sociali della città. Ribellione storica. Orgogliosi delle proprie regole, dei propri usi e costumi.

Al Festival parteciperanno atleti internazionali come Adam Londra, Anna Torretta, Marine Wallner, Markus Eder, Jérémie Heitz, Julien Regnier ed Eleonora “Lola” Delnevo.
Ma non solo sport. Molte sono le attività organizzate anche di altra natura.

 

Venerdì 20 e Sabato 21 Ottobre

L’evento si aprirà venerdì 20 Ottobre alle ore 16:30 presso la Fondazione Feltrinelli (Viale Pasubio, 5, 20154 Milano MI).

Sarà possibile assistere all’anteprima di film internazionali e a retrospettive.
Si parlerà di libri, di natura e storia con il prof. Michele Freppa, Montagne sentinelle del cambiamento.
Enrico Camanni presenterà il suo libro Alpi Ribelli (venerdì 20, ore 17:00).
Alberto Gogna introdurrà gli scalatori ribelli del movimento del Nuovo Mattino; Alberto Bregani le sue fotografie evocative, che vedono la montagna come protagonista.

Guido Andruetto parlerà del suo libro dedicato a Giorgio Bretone. Paolo Paci approfondirà il tema di Caporetto.

(https://www.milanomontagna.it/milano-montagna-festival/programma/)

Domenica 22 Ottobre

Domenica 22 Ottobre cambio di location e di attività.
Dalle ore 10:00 alle ore 15:00 presso il Parco Lambro (Via Feltre, 20134 Milano MI), partirà l’Action Sport by BeOut con istruttori di skateboard, slackline, rugby, tai chi, nordic walking e con la partecipazione di associazioni come Sbanda Brianza Slackline Italia, CUS Milano Rugby, AIK Milano e Milano Nordic Walking.

Lunedì 23 Ottobre

Lunedì 23 Ottobre a partire dalle ore 16:30 presso la Santeria Social Club (Viale Toscana, 31, 20136 Milano MI), inizierà l’ultimo giorno del Milano Montagna Festival.
Oltre ad una serie di eventi e di interventi, dalle ore 17:15, si potrà assisterà alla premiazione dei concorsi Vibram Factory e Video Awards, progetti collegati all’evento.

Per il Vibram Factory sono stati selezionati 42 dei 56 progetti arrivati da tutto il mondo.

(https://www.milanomontagna.it/vibram-factory-2017/)

Per il Video Awards 60 dei 150 cortometraggi-progetto, anche in questo caso, di natura internazionale.

(https://www.milanomontagna.it/video-awards-2017/)

Ingresso Libero fino ad esaurimento posti.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito:

https://www.milanomontagna.it/milano-montagna-festival/

La pagina Facebook

http://m.facebook.com/milanomontagna/

La pagina Instagram

@milanomontagna